Gibellini-Ferrario quartet, American Songbook

Nuovo appuntamento della XVII stagione della rassegna JAZZ’APPEAL.
Venerdì 25 novembre, alle ore 21.30, presso la Sala Planet di Gallarate, in via Magenta 3, saliranno sul palco SANDRO GIBELLINI, alla chitarra, ALFREDO FERRARIO, al clarinetto, ROBERTO PICCOLO, al contrabbasso, MASSIMO CARACCA, alla batteria, che si esibiranno nel concerto “American Songbook”, un programma che prevede la rielaborazione divertita ed inedita di temi presi della grande tradizione musicale americana.

Sandro Gibellini studia la chitarra da autodidatta. Dopo le prime esperienze legate al rock e al blues si dedica prevalentemente al jazz. Ha suonato con molti musicisti americani di passaggio in Italia: tra gli altri Lee Konitz, Mel Lewis, Al Grey, Dave Schnitter, Sal Nistico, Steve Grossmann, Lew Tabackin e Jimmy Owens. Suona a New York e a Durham nel North Carolina International Jazz Festival e al festival internazionale di jazz dell'Avana (Cuba), dove si esibisce con Kenny Barron, Ronnie Cuber, Giovanni Hidalgo, Chucho Valdez e gli Irakere. Si è esibito anche in Irlanda a Sligo, Carrick-on- Shannon, Castelbar, Galway e Dublino, dove ha tenuto anche un seminario internazionale con musicisti come Rufus Reid e Michael Nielsen.

Alfredo Ferrario intraprende giovanissimo gli studi classici al conservatorio di Milano rimanendo tuttavia affascinato dal mondo musicale dello Swing e del Jazz classico. Sotto la guida di Paolo Tomelleri perfeziona le sue doti tecniche e professionali e inizia a frequentare le "piazze" più prestigiose del jazz tradizionale sparse in tutto il mondo, tra le quali Sacramento, il Caveau de la Huchette e lo Slow Club di Parigi, il festival di Barcellona. Nel 2005 vince il Premio come miglior solista del Festival Internazionale di Breda (Olea) e è invitato d'onore al Festival di Kobe (Giappone). Partecipa a trasmissioni Rai per Renzo Arbore e per Lino Patruno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *